PROGETTISTI

Il progetto “Peace Conversion – Sardinia” e il marchio “WarFree – Lìberu de sa gherra” sono stati sviluppati da un gruppo di giovani laureati e laureandi dell’Università di Cagliari, all’interno di un’attività di ricerca-azione coordinata da:

  • Comitato Riconversione Rwm,
  • Chiesa Evangelica del Baden (Germania),
  • Commissione Globalizzazione e Ambiente della Federazione Chiese Evangeliche in Italia


Con il supporto di professionisti, docenti universitari e altre organizzazioni per la pace.

FINANZIATORI E PARTNERS

Nella prima fase, il progetto è stato sostenuto economicamente dalla Chiesa Evangelica del Baden ma nel 2021 ha ricevuto un finanziamento dal:

  • Fondo ottoXmille della Chiesa Valdese

In questa seconda fase, è supportato da:

  • A.P.S. Link - Legami di Fraternità

  • Comitato Riconversione Rwm

  • Commissione Globalizzazione e Ambiente della Federazione Chiese Evangeliche in Italia

  • Comitato Scientifico composto da alcuni docenti della Facoltà di scienze economiche giuridiche e politiche, dell’Università di Cagliari

  • Soci e socie di Banca Etica Sardegna Sud

OBIETTIVI GENERALI

  • L’obiettivo principale del progetto è quello di proporre una nuova economia, civile, sostenibile e libera dalla guerra, che possa dare lavoro degno nel nostro territorio, offrendo occasioni di crescita e strumenti di promozione, alle imprese già presenti e vocate alla sostenibilità etico-ambientale, sostenendo contemporaneamente la creazione di nuove attività sostenibili sotto l’aspetto economico, etico e ambientale.

  • Inoltre, si propone di valorizzare il territorio della Sardegna e di presentarlo come un luogo da cui nasce una proposta di pace, e non solo dove si producono armamenti.

  • Un terzo obiettivo è offrire alla politica e all’opinione pubblica locale un segno di economia positiva per testimoniare le strade alternative all’industria delle armi e all’estrazione di valore.

CONCRETAMENTE SI INTENDE:

  • Stimolare la creazione di nuovi posti di lavoro sostenibile all’interno delle imprese già esistenti e di quelle di nuova creazione, attraverso una rete di supporto e consulenza allo sviluppo.

  • Generare valore attraverso la promozione dei prodotti etico-sostenibili della Sardegna sul mercato globale, anche con un nuovo Marchio di Qualità etico-ambientale e un sito di e-commerce.

  • Promuovere solidarietà e collaborazione fra tutte le imprese aderenti alla rete, in maniera da potenziare la qualità e la varietà dell’offerta.

  • Essere una realtà intermedia tra il mondo della produzione sostenibile di beni e servizi e territorio, consumatori, istituzioni e mercato globale.

  • Promuovere una nuova cultura economica che metta al centro l’uomo e i suoi bisogni fondamentali, piuttosto che il capitale e il profitto.